INSTALLARE RETROPIE

Installare Retropie è piuttosto semplice. Poco sotto c’è la guida completa passo a passo: se invece hai già un po’ di dimestichezza, puoi installare Retropie su micro SD da Windows seguendo questi pochi passaggi:

  • Tutto il software necessario lo trovi qui
  • Scarica l’immagine aggiornata di Retropie
  • Decomprimila, puoi usare 7zip
  • Formatta la tua microSD con SDFormatter
  • Usa Win32 Disk imager per trasferire il file immagine sulla tua micro sd
  • Collega al Raspberry: joypad, tastiera, cavo hdmi, micro sd e possibilmente cavo di rete.
  • Collega il cavo hdmi e accendi la TV, fa puntare la sua sorgente alla porta hdmi del Pi
  • Dai corrente collegando l’alimentatore al Raspberry
  • Appena avviato segui la procedura e configura il joypad
  • Copia le tue roms e bios nelle rispettive cartelle di Retropie
  • Riavvia EmulationStation

Ci sono altri passaggi importanti ma non fondamentali da fare, come ad esempio aggiornare RetroPie-Setup Script, o configurare il wifi: ulteriori informazioni le trovi qui sotto nella guida completa. Per la personalizzazione, puoi dare un’occhiata alle nostre guide. Se invece non hai tempo e voglia, puoi provare questa immagine preconfigurata.

GUIDA COMPLETA

COME INSTALLARE RETROPIE

RetroPie nasce dalla combinazione di diversi progetti, come RetroArch, EmulationStation, e molti altri.

Il modo più facile per installare RetroPie è copiare sulla scheda SD un file immagine, che è un sistema operativo pronto all’uso basato su Raspbian: questo è il metodo descritto in questa guida. In alternativa gli utenti più esperti possono installarlo manualmente.

Questa guida vi darà le basi per farvi installare e funzionare RetroPie partendo da una scheda SD vuota, fino al primo avvio in EmulationStation.

Hardware Necessario

Per informazioni più dettagliate sull’hardware necessario, visita questa sezione
  • Raspberry Pi (A, A+, B, B+, 2, Zero, 3b, 3b+ o Pi4) – per migliori prestazioni usa Raspberry Pi 4 Model B
  • Raspberry Pi Case (non indispensabile ma consigliato)
  • Scheda MicroSD (per la lista delle scheda SD compatibili clicca qui)
  • Lettore/adattatore MicroSD (per collegare la SD al computer)
  • Cavo HDMI o un Cavo RCA da 3.5mm
  • Televisione o Monitor del computer
  • Adattatore Wi-Fi o cavo Ethernet (dal Pi3 in poi il modulo Wi-Fi è integrato)
  • Alimentatore 5V 2A Micro USB (da 3A è meglio)
  • Tastiera e Mouse USB (altrimenti puoi usare SSH)
  • Un Joypad USB a tua scelta

Online vendono kit completi con il tutto il necessario per il primo avvio, li potete trovare ad esempio su Amazon o Ebay.

Si consiglia di usare sempre una microSD e un alimentatore di qualità!

Installazione

Attualmente, per Raspberry, ci sono tre versioni di Retropie: una per il Raspberry Pi1 e Pi ZeroZero W e una per Raspberry Pi 2, Pi 3, Pi3b+ e una per Pi4b

Scarica l’immagine adatta al tuo Raspberry dalla seguente pagina: Download Retropie

Se al primo avvio ti compare l’errore “Illegal Instruction” o una schermata multicolore, significa che hai scelto l’immagine SD non adatta al tuo hardware.

Se non sei sicuro di che tipo di Raspberry hai, lo puoi scoprire al primo avvio con scheda SD inserita:

  • Rpi 1/Zero= quando si avvia si vede un lampone
  • Rpi 2/Rpi 3= quando si avvia si vedono 4 lamponi

Estrarre l’immagine

Una volta che hai scaricato l’immagine di Retropie, la puoi decomprimere con un programma come ad esempio 7-Zip. In questo modo il file .gz che hai scaricato verrà estratto in un file del tipo .img

Installare l’immagine di RetroPie sulla scheda MicroSD

Per installare l’immagine di RetroPie sulla tua MicroSD:

  1. Per Windows puoi usare Win32DiskImager
  2. Per Mac puoi usare Apple Pi Baker
  3. Per Linux puoi usare il comando dd or Unetbootin


Nota:
RetroPie è basato su Raspbian (sistema operativo Linux per il Raspberry Pi) e, dato che la partizione sulla scheda SD è EXT4 (un file system di Linux) che non è visibile dai sistemi Windows, la scheda sembrerà più piccola del normale e non sarà possibile vederne il contenuto, ma i files ci sono tutti.
Potrai avere accesso al file system attraverso la rete come descritto nel paragrafo “trasferimento roms“.

Se stai aggiornando una versione precedente di RetroPie, clicca qui.

Configurazione

Configurazione del controller

Nota: per personalizzare i comandi degli emulatori Retroarch (lr-*), puoi far riferimento a questa guida.

Al primo avvio, il tuo file system si espanderà in automatico, e sarai accolto dalle seguenti schermate che ti aiuteranno a configurare i controlli per entrambi gli emulatori: EmulationStation e RetroArch.

Installare RetroPie raspberry

Se tieni premuto qualsiasi pulsante sul joypad o tastiera da configurare, il suo nome apparirà nella schermata e poi si aprirà il menù di configurazione:

Installare RetroPie

Segui le istruzioni a schermo per configurare il joypad. Se finisci i tasti basta che tieni premuto un pulsante per passare al successivo, e così via, fino alla fine. Quando arrivi all’ OK finale, tieni premuto il tasto che avevi configurato come “A” per accettare.

installare RetroPie configurare gamepad

Se vuoi configurare più di un controller, puoi farlo dal menù principale di EmulationStation. Per maggiori dettagli sulle configurazioni manuali del controller, clicca qui e qui (in inglese).

Fai riferimento a queste immagini:

controller_snes_2
controller_xbox_2
controller_ps3_2

Tasti di scelta rapida (Hotkeys)

Gli Hotkeys ti permettono di usare una combinazione di tasti per accedere a certe funzioni tipo salvare e caricare i giochi o uscire dall’emulatore. La tabella sottostante mostra le combinazione dei tasti predefinite. Qui puoi trovare una guida specifica. Associando al tasto select gli altri tasti, si ottengono i risultati mostrati in tabella:

 

HOTKEYSAZIONE
Select+StartEsci dal gioco
Select+grilletto destroSalva la partita
Select+grilletto sinistroCarica un salvataggio
Select+destraSeleziona il numero dello Slot Salvataggi
che si vuole usare (1,2,3,4,…)
Select+sinistraSeleziona il numero dello Slot Salvataggi
che si vuole usare (4,3,2,1,…)
Select+XApri il menu di RetroArch a gioco avviato
Select+BReset (si riavvia il gioco)
Select+Start =  Esci dal gioco
Select+grilletto destro = Salva la partita
Select+grilletto sinistro = Carica un salvataggio
Select+destra = Seleziona il numero dello Slot Salvataggi
che si vuole usare (1,2,3,4,…)
Select+sinistra = Seleziona il numero dello Slot Salvataggi
che si vuole usare (4,3,2,1,…)
Select+X = Apri il menu di RetroArch a gioco avviato
Select+B = Reset (si riavvia il gioco)

Per chi è interessato, il file di configurazione del controller RetroArch appena impostato, lo si può trovare al seguente percorso sul Raspberry

O tramite Windows sfogliando la rete locale a questo percorso:

Qui sotto un esempio di una configurazione di un controller SNES, la tua potrebbe essere un po’ diversa.

Copia negli appunti

EmulationStation

Anche se al primo avvio di EmulationStation non vedi gli emulatori, non preoccuparti.
Per renderli visibili basterà aggiungere le roms nelle relative cartelle, come descritto nel paragrafo successivo.

installare retropie

Configurare il Wi-Fi

Se vuoi usare il Wi-Fi invece che una scheda USB o il cavo Ethernet per trasferire le roms, hai bisogno di configurarlo: ciò può essere fatto attraverso il menù di RetroPie all’interno di EmulationStation:

wifi

Scegliendo “Configure Wi-Fi” si aprirà il seguente Menù

wifi2

Scegli il nome del tuo Router (SSID) dalla lista:

reti wifi

Digita la password del tuo Wi-Fi

password_wifi

Dopo questo, dovresti vedere i dati del tuo Wi-Fi nel menù precedente:

connect_wifi

Per altre opzioni di configurazioni del Wi-Fi clicca qui (in inglese).

Trasferire le rom

Data la complessa natura delle leggi sul Copyright che variano di molto da paese a paese, le roms non possono essere fornite con RetroPie e devono essere reperite da te. Dovresti avere solo roms di giochi di cui sei in possesso della copia originale.

Ci sono tre metodi per trasferire le roms, i più pratici sono via samba o via SFTP:

 

Tramite penna USB

  • Assicurati che la tua penna USB sia formattata in Fat32 o NTFS
  • Attraverso un computer crea la cartella retropie sulla tua penna USB
  • Inseriscila nel Raspberry e attendi qualche secondo che venga riconosciuta
  • Estrai la penna e inseriscila in un computer
  • Aggiungi le rom alle rispettive cartelle (nella cartella retropie/roms)
  • Estraila di nuovo e inseriscila nel Raspberry
  • Riavvia EmulationStation, scegliendo Restart dal menu principale

Fai riferimento a questo video di configurazione

Tramite SFTP / SSH

Nota: Dalla versione 4.2 in poi di Retropie, per questioni di sicurezza SSH è disabilitato di default e per connettersi tramite SFTP è necessario abilitarlo: lo puoi fare dal menu Retropie >> raspi config >> interfacing options >> SSH >> Enable >> reboot (riavvia)

  • Con Cavo (serve un cavo Ethernet)
  • Wireless (solo dal Pi3 in poi e il PiZeroW lo hanno integrato): ci sono molti programmi SFTP, molti usano WinSCP o FileZilla su Windows, invece per Mac puoi usare Cyberduck
sftp


Le credenziali di accesso sono:

  • Nome utente di default: pi
  • Password di default: raspberry

Se accedi come root puoi avere accesso a tutti i file, non solamente alle roms, ma prima hai bisogno di abilitare la password di root come viene spiegato qui (in inglese).

Condivisioni attraverso Samba (Consigliato)

  • Se usi Windows digita retropie come da immagine, oppure puoi scrivere l’indirizzo IP del tuo Raspberry
samba


Se usi Mac OS X, apri il Finder, seleziona il menu “vai” e “connetti al server“. Digita smb://retropie e clicca “Connetti”

GIOCA!

Dopo che hai aggiunto le rom devi riavviare EmulationStation per renderle visibili. Puoi farlo dal menu “start“, o riavviando il tuo Raspberry col comando sudo reboot da terminale.

Dai un occhio al resto della wiki per informazioni più dettagliate per i singoli emulatori, configurazioni avanzate, ecc… Se sei in difficoltà frequenta il forum ufficiale o usa google

Se vuoi sostenere il progetto RetroPie puoi fare una donazione direttamente agli sviluppatori tramite questo link.